:: Il Messaggero su Le Rose ::

Un articolo bello e ispirato sul nostro Artemisia pubblicato oggi su Il Messaggero:

artemisia_messaggero_le_rose_crostacei_turchetti

Molto probabilmente il terreno viticolo più vocato al mondo, come riconosciuto anche dai francesi.

Forse in nessun altro ambito planetario come quello dei Castelli Romani, infatti, esiste una condizione così adatta allo sviluppo della vite: per via del clima temperato, dell’esposizione al sole, del suolo vulcanico, della ventilazione, delle escursioni termiche, della brezza marina. Una sinergia di fattori che in tempi passati è stata soprattutto viatico per la quantità, e che oggi invece, grazie ad alcuni produttori lungimiranti, è arrivata a valorizzare al meglio sia quel territorio, sia molte delle sue uve autoctone, prima troppo sottovalutate. È il caso fra Velletri e Genzano dell’azienda Le Rose: Bella realtà biologica, a conduzione familiare, intenta a produrre bianchi interessanti e variegati. Fra cui questo Artemisia (15 euro), Fresco, nitido, accattivante, immediato, dai richiami floreali e ammandorlati E dalla sapidità dinamica e intrigante: perfetto con dei crostacei appena scottati.

 

Fabio Turchetti

 

Grazie mille!

 

Back to Top